La fine dell’amore

Sabato 4 giugno alle ore 18.30 s’inaugura presso la Galleria Libreria Mirror di Vicenza la mostra delle tavole originali della Graphic Novel La fine dell’amore. Graphic short stories pubblicata dalla casa editrice Hop! Edizioni.

Cos’è l’amore e quante sfaccettature può avere? Se lo sono domandato i tredici artisti coinvolti, tutti interessanti interpreti dell’illustrazione e del fumetto italiano. Il volume scritto dalla giornalista, sceneggiatrice e scrittrice Ilaria Bernardini – che nel 2006 pubblica un volume composto da racconti brevi per ISBN Edizioni – vede al lavoro tredici interpreti dell’illustrazione e del fumetto italiano: Akab, Marta Baroni, Monica Barengo, Matteo Farinella, Marco Galli, Chiara Leardini, Amalia Mora, Mabel Morri, Matteo Pederzini, Silvia Rocchi, Sylvia K., Elena Triolo, Jacopo Vecchio.

Gli illustratori, seguendo la sceneggiatura dell’autrice, mettono al centro l’amore in tutte le sue forme, interpretandolo con stili differenti ed unici: il deteriorarsi del legame di coppia, la fine silenziosa dei rapporti di amicizia, la morte dell’anziana sposa tanto amata, la partenza di un fratello, l’esito di una storia sbagliata, la proiezione omicida.

 

Queste sfaccettature dell’amore danno vita a visioni surreali volte anche molto forti.

La mostra sarà aperta fino al 2 luglio con le tavole originali desunte dal volume.

HOP! EDIZIONI

Casa editrice di Pavia, è nota per aver sdoganato il fumetto dal cliché di essere “roba da maschi”: ha portato in Italia casi editoriali francesi, spagnoli, svedesi, americani e inglesi come le strip di Pénélope Bagieu e le avventure di Moderna de pueblo o i volumi “in nero” di Asa Grennvall e Leela Corman. Hop! ha vinto il premio Missaglia 2014 come “Casa editrice rivelazione” al Festival internazionale di Fumetto di Treviso; “Soy de pueblo. La provinciale” di R. Corcoles e M. Rabadan ha vinto come miglior “Opera Prima” al Romics 2014; “Sotto” di Leela Corman e “7° Piano” di Asa Grennvall hanno vinto rispettivamente i premi come miglior fumetto di scuola angloamericana e miglior fumetto di scuola europea al Romics 2015. La produzione audiovisiva di Hop! ha ricevuto un importantissimo riconoscimento al Cortinametraggio 2015, vincendo con il booktrailer di “7° Piano” il premio RAI 5 per la “Migliore comunicazione del libro”.

www.hopedizioni.com

ILARIA BERNARDINI

Milanese, Ilaria Bernardini, nata nel 1977 a Milano, si è laureata in Filosofia della scienza con una tesi che è un’intervista lunga un anno ad Alda Merini. Scrive sceneggiature per il cinema e la televisione. Scrive per le riviste “Amica”, “GQ”. Fa la speaker ed è stata co-autore del programma Very Victoria su Mtv e Victor Victoria su La7.

Nascono da una sua idea i programmi Ginnaste-vite parallele e Ballerini, per Mtv.

Nel 2005 ha pubblicato Non è niente, il suo primo romanzo, per Baldini & Castoldi, nel 2006 la raccolta di racconti La fine dell’amore, per ISBN. Nel 2008 è uscito il suo romanzo, I Supereroi, per Bompiani, mentre è del 2011 Corpo Libero, pubblicato per i tipi di Feltrinelli. Sempre per Feltrinelli, nel 2013 è uscito, Domenica.  Nel 2014 con Hop ha pubblicato la Graphic Novel La fine dell’amore e nel 2015 con Indiana la raccolta di racconti L’inizio di tutte le cose. Ha un bambino e vive tra Milano e Londra.

 

AKAB

E’ un fumettista, pittore e videoartista italiano. Fondatore dell’Akab Studio nel 1993, ha pubblicato una serie di opere autoprodotte. Il suo stile, che si caratterizza per lavori inquieti e dissacranti sulla condizione umana, è stato apprezzato oltreoceano collaborando con le case editrici come Marvel, Dark Horse, DC Comics. Nel 2003 si avvicina al mondo del cinema e del video, presentandosi alla 60ª Mostra internazionale d’arte cinematografica a Venezia nella categoria “Nuovi Territori”. Per il volume illustra la storia Acqua, acqua! Al centro una rimpatriata tra vecchi amici che lascia l’amaro in bocca. Vari tentativi di essere ancora vivi nel nome di “come eravamo”.

 

MARTA BARONI

Fonda l’etichetta indipendente Tentacoli, con cui pubblica fanzine e libri autoprodotti. Le piacciono i pennarelli neri dalla punta finissima, i libri di narrativa per ragazzi, i pop corn e le giornate spese a perdere tempo. Ha pubblicato nel 2015 Al sole come i gatti per Bao Publishing. La sua storia per La fine dell’amore è Hai qualcosa da dirmi? Amiche che si allontanano, in silenzio.

 

MONICA BARENGO

E’ un’illustratrice specializzata per l’infanzia. Diplomata presso lo IED di Torino, è stata selezionata alla mostra degli illustratori della Fiera di Bologna nel 2012. Realizza per numerose case editrici, italiane e straniere, albi illustrati, riviste e fumetti. Tra queste la Kite edizioni ed Edizioni Becco Giallo. Per La fine dell’amore illustra la short novel I nodi nei capelli, al centro della storia l’amore pure ma illecito di una giovane ballerina per un ragazzo più grande.

 

MATTEO FARINELLA

Laureato in neuroscienza presso l’University College London nel 2013, nel suo lavoro unisce le sue competenze scientifiche con la passione con il disegno. E’ autore di Neurocomic una graphic novel pubblicata da Nobrow con il supporto della Wellcome Trust e da Rizzoli Lizard in Italia.

Ha lavorato con la Commissione Europea e le più prestigiose università americane (UCL, Harvard e Columbia) per rendere la scienza più divertente ed accessibile. Autore selezionato per la Society of Illustrators Comics e Cartoon Art a New York, per La fine dell’amore illustra Shut (citti tutti), monologo di un dolce matto.

 

MARCO GALLI

Autore di Freak (S.I.E. Edizioni) SantoPremier e Nero Petrolio (001 Edizioni) e di Oceania Boulevard e Nella camera del cuore si nasconde un elefante (Coconino-Fandango) è direttore artistico di Gatta Cenerentola il prossimo film di animazione della M.A.D. Entertainment, già nota per il cartoon L’arte della felicità. Lui si cimenta con Tornano tutti a casa, la storia di uno scambio, non di persona, ma di gatta.

 

CHIARA LEARDINI

Fotografa, decoratrice e illustratrice. Vince #lafinedellamorecontest, selezionata tra molti candidati e racconta con le immagini proprio la storia che dà il nome alla raccolta. Come un flusso di coscienza La fine dell’amore racconta il deteriorarsi del legame di coppia nella quotidianità, tra oggetti che si mettono in mezzo al sentimento.

 

AMALIA MORA

Ha pubblicato come illustratrice e fumettista per Editori internazionali Riuniti, Eli readers, “Il mucchio selvaggio”, “Lo straniero”, “D-Repubblica”, “Rockit magazine”, “Watt magazine”, “Revista Periplo”. Collabora spesso per le sue esposizioni personali con musicisti per la realizzazione di installazioni-video di cui cura animazione e regia. Ama le atmosfere inquietanti e silenti: il racconto perfetto per lei è Giorno da ciechi, il delirio di una donna incinta abbandonata dal compagno.

 

MABEL MORRI

Tra i fondatori della casa editrice indipendente Studio Monkey, con la quale ha anche pubblicato delle fanzine, nel 2002 vince il “Premio Scenario” al Festival di fumetti di Lucerna. Nel 2004 vince il “Premio nuove strade” al Comicon di Napoli. Nel 2009 è premiata al Festival del fumetto di Sarzana in Liguria per il suo primo romanzo a fumetti dal titolo Io e te su Naboo. Le sue illustrazioni e storie brevi sono pubblicate in oltre dieci volumi italiani e stranieri. Ha fatto entrare il fumetto in chiesa, illustrando otto colonne della Chiesa di San Martino in Riparata a Viserba Monte di Rimini. Per La fine dell’amore ha illustrato la storia del vedovo Piero nel racconto Mariolina mia.

 

MATTEO PERDERZINI

Disegnatore e coloritore di fumetti. Collabora con diverse case discografiche e con la Rai. Il suo racconto Paul Maillon è il visionario racconto di un serial killer.

 

SILVIA ROCCHI

Illustratrice, che ha all’attivo alcuni titoli pubblicati con la casa editrice Becco Giallo e con Rizzoli Lizard. Insieme ad altri artisti è tra le fondatrici del collettivo indipendente La Trama, occupandosi di stampa d’arte. Per la raccolta ha illustrato Io e lei verso il Nord. Si racconta di un viaggio di una coppia, delle scelte che devono compiere. E sullo sfondo l’atmosfera dei paesaggi nordici.

 

SYLVIA K.

Collabora con numerosi artisti tra i quali la musicista americana Amanda Palmer frontwoman dei Dresden Dolls. Il suo stile pop l’ha resa popolare ed amata da Amanda Lear e Rossy de Palma. Illustra la storia Questa mattina ti ho perso, una storia d’amore al capolinea causato da una distrazione emotiva.

 

ELENA TRIOLO

Fumettista e storica dell’arte, tiene corsi di fumetto e tiene una pagina sui social molto seguita.

Ha pubblicato per Hop! Carote e Cannella e la guida PopPorno e per Kleiner Flug Il lago dei cigni. Collabora con brand come Neve Cosmetics e personalità come Clio Make-Up e Irene’s Closet in qualità di illustratrice pubblicitaria. Il suo racconto si intitola Andrea ama Anna anche con i capelli sporchi, in cui si parla di una storia post-adolescenziale tra tentativi impacciati di riconquista, strategie poco efficaci e buchi nello stomaco.

 

JACOPO VECCHIO

Art-director prestato al fumetto, ha pubblicato Hellzarockin’ per Tunué e OPG per Round Robin, note case editrici del settore. Tra le sue passioni il nuoto e per questo per la raccolta illustra Stile libero, in cui viene descritto un matrimonio felice e indissolubile con l’acqua di una piscina.

img_2313

Annunci