La luna avvolge Mirror

Per la terza mostra lo spazio Mirror ha scelto l’illustrazione, attraverso la visio poesia del Collettivo Nie Wiem, il quale si prefigge da sempre di portare la poesia in contatto con le persone e di dialogare con autori di epoche e stili differenti

Un felice connubio tra arte e poesia in cui ognuna esprime il loro stile per rendere omaggio ad un poeta, considerato tra i maggiori poeti ungheresi del ‘900, che ha trovato anche nella tragica esperienza del campo di concentramento, la forza per continuare a scrivere e combattere una prigionia fisica ma non mentale.

Ognuna di loro, ha tradotto in immagini le parole di un uomo dall’animo sensibile e più che mai attaccato alla vita. Quando il suo corpo, gettato in una fossa comune, è stato ritrovato, nella tasca di quello che rimaneva dei suoi indumenti sono state rinvenute non solo le poesie ma anche la foto dell’amata moglie. Sopravvissuta fino a superare i cento anni.

Sono orgogliosa di presentare e proporre qui questa mostra, uno come appassionata di illustrazione, erroneamente considerata solo dedicato ai più piccoli. Ma anche per la costanza e l’affiatamento che queste bravissime artiste dimostrano, vengono da parti diverse d’Italia e il lavoro rende spesso difficile anche a persone della stessa città potersi incontrare, ma loro hanno trovato questo comune denominatore e motivo ispiratore proprio nella poesia. Sono molti i progetti che portano avanti insieme e questo in particolare è stato presentato nel gennaio scorso a Roma presso la sede dell’Accademia d’Ungheria proprio nei giorni della Giornata della Memoria e dell’Anniversario della nascita del poeta.

Durante l’inaugurazione sono state presenti una parte di questo magnifico collettivo ma  è giusto ricordarle tutte: Alice Barberini, Loredana Cangini, Estella Guerrera, Roberta Milanesi, Cristina Sestilli, Valentina Muzzi, Elisa Negrini, Cristina Storti Gajani.

La mostra è in programma fino al 6 giugno e nella data del finissage ci sarà un laboratorio di visio – poesia a cura del Collettivo Nie Wiem dedicato proprio alla figura del poeta Miklòs Radnòti. Per ulteriori info troverete sia sui canali social sia qui da Mirror le informazioni necessarie per partecipare.

In galleria troverete otto cartoline, ognuna con un’illustrazione delle artiste in mostra, ogni pacco è speciale e sono incartate con riviste d’epoca. Contenuto e contenitore da conservare in un posto speciale.

Di seguito alcune immagini, dall’allestimento alla mostra vera e propria, ma vi aspetto negli orari di galleria per vederli dal vivo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...